Vuoi fare sport sostenibile Ecco qualche consiglio

Consigli per fare sport sostenibile

Lo sport è fondamentale per mantenersi in forma, un vero e proprio toccasana per il benessere fisico e psichico. L’attività sportiva ha numerosi benefici terapeutici perché permette di ritrovare le proprie capacità fisiche, ma anche di potenziarle. Allenandosi all’aperto poi, oltre al piacere del contatto con la natura, l’esposizione al sole permette la produzione della vitamina D che, a sua volta, stimola quella di endorfina, serotonina e dopamina, importanti per il proprio benessere. Quando si fa sport però bisogna sempre tenere in considerazione che oltre al proprio benessere, è necessario pensare anche quello dell’ambiente che ci circonda e ai valori della sostenibilità. Verrebbe da chiedersi come è possibile che lo sport può in qualche modo danneggiare l’ambiente. Purtroppo può contribuire a ciò, se non si fa attenzione ad alcune questioni. Ogni tipo di sport può essere svolto nel rispetto dell’ambiente e in modo sostenibile, dalla bici al jogging, dal nuoto alla palestra e così via. La domanda da porsi è: “In quale modo lo sport che intendo fare, può avere un impatto negativo per la sostenibilità?”.

Ci sono attività sportive che ad esempio prevedono l’uso di mezzi che funzionano a motore come le barche ad esempio. In questo caso è possibile ad esempio scegliere imbarcazioni elettriche o magari quelle che sfruttano il vento come le barche a vela, il windsurf o il catamarano sempre a propulsione elettrica. Ma che quelle che richiedono solo di remare come la canoa e il kayak. Ci sono poi altri fattori da dover tenere in considerazione per fare attività sportiva in maniera sostenibile, e riguarda ad esempio sport popolari come il calcio, il basket, il nuoto e altri ancora. Gli indumenti sportivi e le attrezzature sportive infatti, è consigliabile sceglierli tra quelli che non vengono realizzati sfruttando ad esempio la manodopera minorile dei Paesi in via di sviluppo. Magliette, tute, calzini ma anche palloni, attrezzature da palestra etc, possono essere realizzati in maniera antiecologica e socialmente insostenibile.

Esistono in commercio ad esempio scarpe sportive biodegradabili. Anche una bicicletta può essere più ecologica di altre. Ce ne sono infatti alcune realizzate con materiali sostenibili e riciclabili al 100% come l’alluminio. Evitare di utilizzare quelle costruite con troppa plastica. Sicuramente più economiche, ma poco sostenibili. Quando si fanno attività sportive, è importante soffermarsi a riflettere anche sul nostro comportamento nel farle: per portare dell’acqua si consiglia una borraccia riutilizzabile alle bottigliette di plastica. Sempre per quanto riguarda l’idratazione, preferire acqua del rubinetto magari con aggiunta di limone e un pizzico di sale oppure spremute di frutta, a bibite isotoniche. Quando invece si va in piscina per una sana attività di nuoto, al momento di fare la doccia ci si può ricordare di non sprecarla e farla defluire il giusto necessario per lavarsi. Bastano semplici attenzioni, e oltre a fare del bene al corpo e alla mente con del sano sport, si può aiutare l’ambiente e rispettare i valori della sostenibilità.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni