Economia Circolare e Responsabilità del Produttore

Scopri l'ottimizzazione dei processi produttivi!Cari Amici Ricicloti,
oggi vi vogliamo parlare del cambiamento che vede l’industria come protagonista. Le nuove tecnologie tendono con più frequenza a concentrarsi sull’ottimizzazione dei processi produttivi.

Ci si è resi conto che favorendo un miglioramento della collaborazione produttiva si ottiene una valorizzazione dei materiali e delle risorse adoperate. La produzione di scarti derivanti da un’Economia Lineare è stata sostituita da una visione più circolare.

Riciclo e riuso sono alla base delle scelte strategiche e dei modelli di business vincenti e le scelte responsabili sono le vere protagoniste. Recentemente questo modo di pensare così innovativo si è trasformato in un vero e proprio concetto: la responsabilità estesa del produttore.

L’EPR è un processo che coincide con la progettazione fino alla nuova applicazione dei materiali riciclati, senza tralasciare la produzione e la commercializzazione. La responsabilità estesa del produttore si serve dell’ecodesign per poter dare una nuova vita ai materiali già utilizzati, riduce gli sprechi e ottimizza in toto il processo produttivo.

Il 10 giugno 2016, il Ministero dell’Ambiente, con l’approvazione del Ministero dello Sviluppo Economico, ha emanato il Decreto n° 140 Ecodesign: l’obiettivo è quello di incoraggiare la produzione eco-compatibile e fa parte del Pacchetto Economia Circolare della Commissione Europea.

Per mantenere integra la Responsabilità del produttore viene utilizzata anche la tracciabilità della produzione; in questo modo si evitano e si contrastano gli illeciti ambientali e fiscali poiché la tracciabilità è stata estesa anche alla reimmissione dei materiali nei nuovi processi produttivi. Queste azioni sono, senza alcun dubbio, dei notevoli passi avanti verso un futuro più green.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni