• Re Boat RaceSalvaSalva
  • Re Boat RaceSalvaSalva
  • Re Boat RaceSalvaSalva
  • Re Boat RaceSalvaSalva

Last News

Città Sostenibile: un progetto rivolto al futuro

Scopri Città sostenibile!Cari amici Ricicloti,
oggi parliamo di un progetto ecologico molto importante che ha preso vita nella nostra nazione.
Spesso siamo indotti a pensare che l’Italia è un paese arretrato, con molti problemi, in realtà da buoni italiani che sanno bene come rimboccarsi le maniche dinanzi alle difficoltà, esiste la spinta verso il miglioramento continuo.
Tutto ciò è rappresentato molto bene da Città Sostenibile, un progetto che nasce all’interno della Piattaforma Ecomondo, che dal 2009, grazie a Rimini Fiera, occupa un rilevante spazio espositivo (circa 6000mq).
All’interno dell’esposizione troviamo un prototipo di città intelligente dove la sostenibilità è alla base di questo modello ideale.

Intervista a Mauro Spagnolo, Direttore di Rinnovabili.it

Segui l'intervista al Direttore di Rinnovabili.itBen Trovati cari amici Ricicloti!
Oggi presentiamo un’interessante intervista rivolta ad una persona – oltre che professionista del settore – che concretamente possiamo definire un’attivista della salvaguardia dell’ambiente: stiamo parlando di Mauro Spagnolo, il direttore della Rivista Rinnovabili. Oggi ci ha concesso il piacere di dare una sua testimonianza riguardo la nostra tematica più cara.

Com’è nato il progetto che ha portato alla creazione del portale Rinnovabili.it?

Il progetto è nato più di dieci anni fa da una mia iniziativa personale, coadiuvata da molti colleghi professionisti e professori universitari, che avvertivano allora la grande necessità di creare un punto di riferimento sulla rete, che potesse mettere in contatto la produzione e l’utenza di energia rinnovabile. In Italia si parlava, ai tempi, molto poco di fonti energetiche rinnovabili e l’opinione pubblica non conosceva i particolari sul tema; si avvertiva, però, l’esigenza di saperne di più e dieci anni fa siamo stati dei pionieri a dar voce al tema in un ambiente di nicchia ed elitario.

L’accordo di Parigi e i suoi riscontri attuali

Le nuove frontiere per valorizzare l'energia pulitaBuongiorno a tutti i Ricicloti,
oggi vogliamo affrontare un tema di grande attualità per il futuro ambientale: parliamo dell’Accordo di Parigi e della sua situazione attuale.
Il 12 Dicembre del 2015, al calar della sera, dopo 12 giorni di negoziati a Le Bourget, in Francia, è stato adottato un documento il cui cuore riguarda il problema dei cambiamenti climatici. I vertici si sono resi conto che la problematica ambientale non poteva più essere messa da parte. Il Cambiamento Climatico è divenuto col passare degli anni una minaccia sempre più reale e urgente per l’intero pianeta. Si è convenuto che tutti i paesi avrebbero dovuto collaborare per un obiettivo comune: la salvaguardia del pianeta attraverso la riduzione delle missioni di gas che causano l’effetto serra. 196 paesi hanno deciso di adottare il suddetto accordo e attualmente è il corso la ratifica dello stesso per poter entrare ufficialmente in vigore nel 2020.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni